RSS

Caccia al tesoro

27 Set

Al ritorno da scuola dopo una giornata "armata"…
Mi svesto, indosso la tuta,  tolgo le scarpe e infilo le ciabatte: le mie ciabatte preferite, comprate quest'estate a Moena.. 296253_2141790952240_1470208186_32276557_954275936_n[1]
Max ha inventato un nuovo gioco: caccia al tesoro con ciabatte..
Lestamente le prende, anzi, ne prende una, approfittando del fatto che sono  rialssata, in casa mia e … che  le sfilo…
Quando mi accorgo che me ne manca una.. è già troppo tardi: comincia la caccia al tesoro.
Fino ad ora le ho ritrovate, dopo ricerca, in giardino, sotto la sua brandina, sotto il divano, in bagno, in tavernetta…
Lo vedo ridere, sisì, lo vedo ridere quando mi vede cercare le mie ciabatte…
E come si diverte quando non le trovo subito.
Scodinzola il maledetto…
E quando finalmente la trovo… si avvicina e …. sorride, sisisì, sorride.
Come non amarlo?
Beh, intanto per qualche minuto non ho sentito quel dolore che mi ha accompaganto tutta la mattina.
Un dolore dovuto alla mia disgraziata situazione lavorativa.
Si predica da tempo non solo la tolleranza e l’accettazione, ma anche la valorizzazione delle persone disabili.
Esiste una fonte altissima ed è quella Costituzionale.
Esistono la legge 517/77 e soprattutto una legge 104/ 92 che va letta sotto il principio che un handicappato assistito è un handicappato, un handicappato che lavora è un lavoratore.
Mi si vuole buttare nella categoria degli assistiti?
E in nome di quale logica?

Grazie Max

 

Annunci
 
6 commenti

Pubblicato da su 27 settembre 2011 in Senza categoria

 

Tag: ,

6 risposte a “Caccia al tesoro

  1. anonimo

    27 settembre 2011 at 18:52

    Guarda, ho commentato poc'anzi, proprio a questo proposito, sul blog di "luemas", studentessa disabile. Non ci sono davvero parole…solo tanto dispiacere per chi subisce e altrettanto "schifo" per chi causa, dal singolo alle istituzioni inesistenti.
    Davvero, "grazie Max": non ci fossero questi piccoli esserini (io ringrazio Maia, la mia miciotta pelosetta) a tirarci su il morale, qualche volta…..
    Oggi, se non si è capito, non ho alcuna voglia di lavorare…Trovo i vostri post e scrivo… e penso che siete persone davvero eccezionali.
    Rita

    Mi piace

     
  2. RominaFan

    28 settembre 2011 at 9:19

    Che dolce il tuo cucciolone…anche il mio gatto faceva così. Lui però mi rubava le penne quando mi vedeva scrivere. Se io scrivevo lui saltava sul tavolo, mi sfilava la penna dalle mani e correva in cucina a nasconderla. Si, perchè il "micino" aveva divelto lo zoccoletto dei mobili quindi poteva spostarlo con un rapido colpo di zampa e nascondere il suo bottino in un posto per me inaccessibile…non so quante penne o calze ci sono dietro i mobili della mia cucina! Però, lui, essendo un gatto, dopo lo scherzo non sorrideva: sghignazzava….Gli animali sono meravigliosi!

    Mi piace

     
  3. camden

    28 settembre 2011 at 18:47

    Meno male che c'è Max, questa situazione lavorativa ti sta facendo quasi più male della malattia ed è assurdo! 

    Mi piace

     
  4. wolkerina

    29 settembre 2011 at 14:41

    Troppo buffo il tuo Max, è proprio un gran giocherellone 🙂

    Mi piace

     
  5. SaraMorena

    30 settembre 2011 at 10:50

    Già, in nome di quale logica? Io penso che -come per tutte le cose più brutte e ingiuste che succedono nel mondo- una vera logica non ci sia. Accadono per menefreghismo, cattiveria, interesse, superficialità, idiozia, ma logica proprio no.
    Spero che tu abbia la forza di non mollare e lottare per quello che è un tuo diritto, anche se fanno del tutto per mandartelo di traverso…
    Io come al solito ti abbraccio (e stavolta aggiungo un po' di carezzine a Max) :-**

    Mi piace

     
  6. timenn

    1 ottobre 2011 at 9:39

    @Rita è vero, ringrazio Max.. la sua simapatia riesce, a volte, ad alleggerire una situazione da inutilmente pesante.
    @Romina, mi capisci… che ridano o che sghignazzino… sono deliziosi. Un abbraccio
    @Cadmen è davvero assurdo.. stare cosi male per il lavoro… Con tutto quello che ti frulla per la testa rispetto al resto.
    La società però, o meglio alcune persone, non riescono a fare quel salto di qualità che permetterebbe loro di essere UOMINI piuttosto che … ciò che sono… Però questa settimana di silenzio sul blog mi è servita per andare da associazioni per "dare battaglia"… Ti racconterò
    @Wolkerina… si… per fortuna c'e' Max
    @ SaraMorena, nel mio caso specifico siccome da insegnante sono utilizzata su un progetto davvero interessante… sempre inerente la mia disciplina, siccome a qualcuno non sta bene, si stanno mettendo in atto una serie di "piccoli" atteggiamenti che di fatto impediscono serenità e vera attivazione del progetto. E tutte le mie limitazioni, purtroppo legate alla mancanza del mo adorato stomaco… diventano PRIVILEGIO.
    Mi sento cosi umiliata..
    Vabbè, come ho detto a Cadmen, mi sto "attrezzando".
    In effetti come disabile se non esisti è meglio. La rupe Tarpea evidentemente vogliono ricostruirla… Vabbuò…

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: