RSS

Retorica? No VITA

06 Ott

Sono giornate dure… intensamente dure. Profondamente dure.
Ho vissuto nel silenzio un dolore profondo per la morte, sì, la morte, non posso chiamarla diversamente, di una persona che conoscevo "solo" attraverso le sue parole.
Una persona che conoscevo "solo" attraverso le sue parole ma che nei mesi è diventata parte di me, del mio sentire, del mio essere, del mio respirare
Fragile e forte allo stesso tempo.
Una vita piena la mia: Maria mia figlia,  Giorgio mio marito, Max il mio cane, le mie adorate amiche Alessandra, Antonella, Caterina, Franca, Mariella, il mio sospirato lavoro, mia sorella, mia madre e…. però….  Anna Lisa era… ed è … presente nel mio quotidiano.
Sono arrivata a lei attraverso un'altra persona davvero speciale, speciale per me e speciale in sè… Rosie.
E leggendo il blog di Rosie ho deciso di cominciare a condividere, io stessa,  il dolore e il terrore che vivevo e vivo come oncologica "ancora" vincolata dai 5 anni.
Il dolore di vivere come oncologica con le infinite limitazioni dovute alla mancanza dello stomaco,
Il dolore di vivere sempre "contro", sul lavoro,  perchè la mia disabilità non si vede… quindi… non viene riconosciuta, anzi!
Il dolore di vivere sperando di avere una opporunità senza averne la normale certezza.
Il dolore di vivere sospesa tra futuro e presente.
E Anna Lisa è entrata in questo inferno di emozioni con la sua ironia, la sua solarità, la sua decisa accettazione dei fatti della vita, la sua voglia di godersela fino in fondo… questa vita.
La sua voglia di continuare a programmare.
Nonostante tutto.
Come non amarla?
E più di uno psicologo, più di tante parole sentite da quando mi sono ammalata .. ha fatto lei.
Come non essere addolorati per la sua mancanza, come non inferocirsi contro il destino per avere dato e tolto così tanto ad una persona?
Perchè Anna Lisa non ha potuto vedere realizzato il suo sogno del'agriturismo?
Perchè?
Queste mie parole  perchè volevo ricordarla pubblicamente per avermi insegnato IL CORAGGIO DI VIVERE.
Sempre nel mio cuore. 

Annunci
 
11 commenti

Pubblicato da su 6 ottobre 2011 in Senza categoria

 

Tag: ,

11 risposte a “Retorica? No VITA

  1. pearl55

    6 ottobre 2011 at 10:38

    commossa,grazie per avere scritto queste parole per lei.

    Mi piace

     
  2. anonimo

    6 ottobre 2011 at 10:43

    Davvero, Timenn, non ci sono parole…. Io ho "conosciuto" prima Lei, casualmente, sul blog, poi alcune di Voi……e non è passato giorno che non abbia lasciato anche solo un saluto.
    Sono stati due giorni durissimi, non riesco a staccarmi dal Suo blog, primo accesso del mattino, appena acceso il pc e ultimo della sera……e, ripeto, nemmeno la conoscevo personalmente…ma quello che diceva, come lo diceva…Ti entrava dentro, anche attraverso il monitor o lo schermo del televisore….e "dentro" di noi resterà, dove ognuno saprà trovarla…
    Il mio pensiero è andato anche a tutte Voi, sia che l'abbiate conosciuta personalmente oppure no…….è una grandissima perdita!
    E come dici Tu, bisogna davvero trarre insegnamento dal "Suo coraggio di vivere".
    Un abbraccio forte e sincero.
    Rita

    Mi piace

     
  3. anonimo

    6 ottobre 2011 at 12:43

    belle parole che rispecchiano Anna Lisa ci mancherà tantissimo. Anna Lucia

    Mi piace

     
  4. anonimo

    6 ottobre 2011 at 13:50

    Cara amica, anch'io grazie a te ho conosciuto virtualmente una  persona stupenda………. Era consapevole del gioco non sempre ben riuscito della vita, ma quando il gioco si è fatto  duro ha saputo aggirarlo, a modo suo è uscita vincente. Si è lasciata abbracciare dai colori della vita e da sentimenti preziosi per proteggersi dal vuoto… e ci ha coinvolto, ci ha comunicato il SUO coraggio di vivere. Tu cara amica sei attrezzata per sapere che il dono della vita ha un suo valore…. il tempo diventa prezioso e non devi donarlo alla malinconia, goditi i tuoi amori e sfida il silenzio perchè vincerai. Un abbraccio a te e un grazie ad Annalisa. Franca

    Mi piace

     
  5. cautelosa

    7 ottobre 2011 at 10:00

    La scomparsa di Anna Lisa è stata motivo di commozione per migliaia di persone che l'avevano conosciuta attraverso il suo coraggioso diario.
    Anch'io ho pensato a lei con tanto dolore, e per la giovane età (la stessa del mio figlio maggiore) e per tutte quelle sofferenze che aveva sempre affrontato con coraggio e speranza per il futuro.
    E non ho potuto non immedesimarmi nella sua mamma…
    Un saluto affettuoso 

    Mi piace

     
  6. camden

    7 ottobre 2011 at 17:27

    Cara Claudia, mi hai molto commossa con queste parole. E' una fortuna che ci siamo incontrate, ed è stata una cosa bellissima che Anna Lisa abbia tenuto un blog che ha fatto capire in ogni occasione come si può guardare al futuro anche nei momenti più duri.

    Una canzone di Vecchioni che mi piace molto dice:

    "E la vita è così forte
    che attraversa i muri per farsi vedere
    la vita è così vera
    che sembra impossibile doverla lasciare
    la vita è così grande
    che quando sarai sul punto di morire,
    pianterai un ulivo,
    convinto ancora di vederlo fiorire"

    Questo è stato quello che Anna Lisa ha fatto con tanto coraggio. Ha piantato coraggio e speranza nel cuore di ognuno di noi. Sarà impossibile dimenticarla anche tra tanti anni…

    Mi piace

     
  7. tigliegelsomini

    7 ottobre 2011 at 21:05

    ora è il turno di chi è rimasto è ora di comportarsi come Anna Lisa.
    avanti sempre, avanti tutta e con il sorriso. perchè, credo, il suo ottimismo l'ha curata più di ogni farmaco che ha dovuto assumere. 
    un abbraccio, tigli&gelsominO

    Mi piace

     
  8. RominaFan

    11 ottobre 2011 at 23:15

    Un abbraccio, forte…

    Mi piace

     
  9. dany63

    18 ottobre 2011 at 18:24

    anch'io la conoscevo solo in rete, faccio parte del gruppo di oltreilcancro di rosie e anna-lisa, ma è stato un vero lutto anceh per me, come se la conoscessi da sempre, ed è molto difficile ora pensare e credere che non scriverà più quei suoi resoconti così ironici e al tempo stesso drammatici :_(((
    Leggo che sei un'insegnante come me, e che sei di Ferrara: io sono di Reggio! Davvero ti creano problemi a scuola? mi puoi spiegare di più? scrivimi se vuoi, a dcamurr@tin.it
    un bacione

    daniela

    Mi piace

     
  10. timenn

    20 ottobre 2011 at 15:21

    @ Pearl.  Anna Lisa vive in tutti quelli che l'hanno conosciuta.
    @ Rita. Anna Lisa ci ha insegnato a vivere con coraggio. O semplicemete a VIVERE.
    @ Anna Lucia. Ci maca e ci mancherà.. anche se ha seminato amore
    @ Franca. Che belle parole.. Anna Lisa che si lascia abbracciare dai colori della vita. Sei straordinaria.
    @ Cautelosa. Eggià, la sua mamma… che dolore immane. Ricordo il primo giorno di chemio: in ospedale ho incontrato una signora che mi riferiva che il tumore che ancora aveva in corpo, non completamente estirpato con l'intevento, nulla era in confronto al dolore che ha provato con la  perdita del figlio avvenuta qualche anno prima…
    @ Camden. Guradareal futuro anche nei momenti più duri. Un obiettivo "infinito". Rosie la tua sensibilità ogni volta mi colpisce profondamente. grazie di esserci… nella mia vita. Indubbiamente il mio fardello è un pochino meno pesante.
    @Tigliegelsomini. Vero, l'ottimismo è una grande medicina.
    @ Romina. Ricambio forte forte.
    @Dany. Grazie della disponibilità… ne approfitterò. Un abbraccio

    Mi piace

     
  11. tigliegelsomini

    22 ottobre 2011 at 0:34

    …quando torni a scrivere?
    ciao, tigli&gelsominO

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: