RSS

Auguri

31 Dic
Auguri

D’obbligo, in questi giorni, in questo giorno, fare sintesi…

E non mi sottraggo.

Ieri ho avuto la lieta novella… a gennaio dovrò fare la pet.

Quel marcatore proprio non piace!

Un bel carico da 90 no?

Ho rivissuto e rivivo gli ultimi tre anni .. e poi gli “altri” anni..

Una mescolanza di emozioni che ho faticato e fatico ancora a mettere in ordine e a razionalizzare.

Un’alternanza di sensazioni difficili da decodificare se non che mi sono IMPOSTA – con amarezza – di VIVERE..

L’amarezza ovviamente deriva dal fatto che la decisione è OBBLIGATA.

Sisssì.

Mica vivere aspettando che il cancro ritorni…

Nononò.

Vivere perché oggi, in questo momento sto scrivendo.

Vivere perché oggi pranzerò.

Vivere perché oggi sentirò Maria per telefono (è a Roma la signorina ).

Vivere perché oggi comincerò a preparare per stasera… per quando arriveranno gli amici, immaginando i loro commenti per i colori della mia tavola…

Vivere perché oggi bacerò tutti sotto il vischio sperando di avere ancora tanti baci da dare e ricevere sotto il vischio.

Poi cercherò di non pensare alla Claudia che, immesso lo zucchero captante, andrà a fare la pet.

Tempo fa ho  letto il post di Giorgia “poi passa”e mi sono davvero ritrovata.

Come dice lei, si fanno  i conti con la rabbia che si prova per quello che il cancro ti ha tolto ma la consapevolezza che si deve riuscire a dare un senso  quanto ci è successo.

E scrivere diventa vitale, così come avere incontrato altre “compagne di merenda”.

Forse la cosa più bella “regalata” dal cancro.

A chi legge e a chi condivide con me questo cammino… tanti auguri… auguri di desideri realizzati.

 

 

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 31 dicembre 2011 in famiglia, Salute, Senza categoria

 

Tag: ,

2 risposte a “Auguri

  1. Rita

    31 dicembre 2011 at 17:37

    Ciao Claudia. Ti avevo fatto gli auguri sul post precedente, ma Te li ricambio nuovamente….certo, l’anno nuovo inizierà con controlli medici, dilatazione…..e con i conseguenti e inevitabili patemi. Il caro prezzo che si paga con questa malattia (ma non solo con questa e non solo questo è l’unico caro prezzo…) sono anche i controlli periodici e i relativi esiti: credo proprio che non ci si abitui mai. Dicono che bisogna imparare a conviverci…vorrei dirtelo credendoci, ma non è così. Quello che vorrei però infonderTi è un cauto ottimismo, ma sopratutto, come già stai facendo, vivere ogni attimo intensamente: scriverai ancora tanto, (e io leggerò ancora tanto), pranzerai con meno problemi, godrai di Tua figlia per tanti e tanti anni, preparerai tante cene per i Vostri amici…..ed io condividerò con Te questo cammino e ricambio gli auguri di cuore. rita

    Mi piace

     
    • timenn

      1 gennaio 2012 at 9:48

      Cara Rita, grazie degli auguri… Graditissimi.
      Il mio cuore purtroppo non è sereno e per la prima volta non vedo l’ora che queste feste finiscano…
      Tempi migliori Rita, tempi migliori per tutti

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: