RSS

Grinta

20 Lug

Ho fatto l’ecografia al seno e la relativa mammografia. Tutto bene.

Confesso che ero in ansia..anche perché sia l’anno scorso che quest’anno il radiologo ha voluto controllare i precedenti…

Vabbè, tutto bene e mi ha messo in calendario per il prossimo anno J

Uscita dall’ospedale ho cominciato a pensare a mia figlia che verosimilmente stava sostenendo l’ultimo esame della sessione… e speravo andasse bene (è verdolina… ha dato altri 2 esami e davvero ha bisogno di “staccare”… Mi telefona nel primo pomeriggio e mi dice: mammmmmmma 27. Accettato e ora…vacanza!! Anche perché la materia  proprio non le piaceva: commerciale.

Ci rilassiamo sul divano assaporando la “rilassatezza”… quanto bene le voglio!!!

E facendo programmi per il mare.

Ci regaliamo un aperitivo nel mio posto preferito… BIDA (Maria un Crodino, io una bella tazza di orzo).

Rientriamo e si inizia a cenare… eil mostro è lì… dietro l’angolo.

Ma perché caspita mi deve venire un dolore così violento mentre mangio la tempestina.

La tempestina… sì, la tempestina.

Fatico sempre di più a sopportare questi dolori, sia per la violenza sia per l’imprevedibilità.

Ho cercato di “reggere” ma oggi pago.

Un senso di insoddisfazione e di inquietudine mi pervade e mi rendo conto che sto scendendo la china. Tristezza, senso di costrizione e lacrime in tasca.. Non posso essere io.

La misura me la da il fatto che sono tornata al mare da sola, ho rifiutato un invito a cena di amiche (io così solare, allegra, compagnona) e sono stata tutto il giorno con Max a rimuginare… Rmrmrmrmrmrmrmmrrmrmrmrmrmrm

Il mio rimuginare mi ha portato a riconoscere di non avere il diritto di abbattermi… che fino ad ora la malattia non è tornata, che devo guardare avanti e che, come diceva una specialissima “apina”,  ogni attimo va vissuto. VISSUTO

In  questo viaggio che è la malattia oncologica ho conosciuto tante persone, ognuna reagisce specialissimamente… Spero di ritrovare propositività

Spero.

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 20 luglio 2012 in cancro, Tristezza

 

4 risposte a “Grinta

  1. tigli&gelsominO

    21 luglio 2012 at 7:43

    che fatica cercare motivazioni nella tempesta, per non abbandonarsi e naufragare.
    ti abbraccio, tigli

    Mi piace

     
    • timenn

      22 luglio 2012 at 4:34

      Non so più che pensare.. devo però cercare di stare a galla

      Mi piace

       
  2. rita

    21 luglio 2012 at 17:35

    già da come ne parli, si deduce che non hai nessuna intenzione di farti sopraffare…certo, i momenti di smarrimento ci sono….ma è importante riuscire, in qualche modo, a reagire. Ti ammiro, moltissimo, perchè posso solo immaginare quanto, a volte, sia più forte la tentazione di lasciarsi andare….un abbraccio cara Claudia

    Mi piace

     
  3. ziacris1

    23 luglio 2012 at 16:12

    si fatica a comprendere che ormai il passato è passato e una nuova vita ci aspetta davanti, si fatica ad accettare il dolore fisico e mentale che segue a tutti questi momenti in cui non ti riconosci

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: