RSS

Internet

09 Gen

Provengo da una generazione che ha visto la televisioPhonola-22ne, per la prima volta, da grande. Io,  ad esempio  già frequentavo le elementari e ricordo la festa, l’allegria e la gioia, quando, per la prima volta  è entrata nel mio salotto.  Sono nata nel 1959   in un paesino della provincia bolognese. Ricordo perfettamente, che il sabato sera i vicini venivano a casa nostra a gustarsi “La freccia nera”, uno sceneggiato dell’epoca,  molto seguito riempiendo l’aria di festa.  Era divertente restare soggiogati da quella magica  scatola marroncina che rimandava le immagini in bianco e nero…un Phonola mi pare… chissà.  C’erano due reti e ricordo il triangolino bianco che appariva a destra dello schermo quando iniziava un nuovo programma sul  canale concorrente…  Come non ricordare, gli strumenti “educativi” di mia zia Nicoletta, quando, dopo un pomeriggio di compiti e giochi, per costringere me e mia sorella a riordinare le nostre cose ci diceva: svelte, svelte che poi arriva il telegiornale e la Orsomando vi vede così disordinate. Che dire… ci credavamo… Diverse volte mi sono soffermata a guardare fisso fisso gli occhi dell’annunciatrice… e anche se non ne ero certa… il dubbio rimaneva … e per  qualche tempo è rimasto.

Poi venne “il colore” e ricordo le polemiche, i dubbi legati al fatto che,  secondo qualcuno, il colore poteva nuocere alla vista.. eggià.

Si studiava sui libri “di carta” si usavano le enciclopedie, la più appetibile era la Treccani, anche se aveva.. poche figure.

Si utilizzava la macchina da scrivere e se si faceva un errore, la prima volta si cercava di cancellarlo, la  seconda pure…la terza volta… si buttava il foglio e si riscriveva da capo.. pregando di non sbagliare nuovamente.

Si ascoltava la musica nel registratore, c’erano i long plain… I juke-box  riempivano le nostre estati e la scelta della musica, identificava immediatamente i nostri gusti e le nostre appartenenze.

Poi sono arrivati gli innumerevoli canali televisivi (con l’intento di dare pluralità di informazione… ma sappiamo com’è andata a finire…), i televisiori al plasma, LCD piatti come un foglio (e come non ricordare il soprammobile posizionato sopra i vecchi Phonola, sempre meta del riposo dei gatti di casa. Il mio saltava bellamente sul televisore e faceva scendere la coda, precisa precisa, sullo schermo coprendone un pezzo.. E dove si mettono ora i mici … per dare il tormento

Poi è arrivato INTERNET e la vita di tutto il  mondo è cambiata. Si studia, ci si conosce, ci si innamora.. si litiga… tramite Internet.

Si vive, si muore,  tramite internet.

Sembra che stia malinconicamente rimpiangendo il passato… Naaaaaaaaaaaaa

Sto semplicemente guardandomi alle spalle.

Davanti a me, felicemente, ho il mio portatile touch screen, il mio noteboock, il mio ebook… e tanta Vita intorno.

Internet demonizzato, internet amato. Internet, dico io, utilizzato come uno strumento punto.

Al mio paese, per incontrarsi bisognava andare in piazza, magari nel giorno del mercato oppure di domenica per incontrare il numero maggiore di persone. Ora, il mondo è… interamente davanti a te. Una meravigliosa piazza virtuale ove entrare e uscire a piacimento. Dove raccontarsi… fn che si ritiene. Rispettosa della tua privacy.. se tu stesso sei rispettoso della tua privacy.

Tramite internet, quando mi sono ammalata, sono entrata in contatto con persone che come me, stavano combattendo contro il mio stesso mostro. Tramite internet, ho conosciuto non solo virtualmente “questi” amici, tramite internet, sono entrata in un gruppo di “simili” e,  con i miei simili, si è fondata un’associazione “di settore”, alla quale sto dando tante energie. Tramite Internet sono nati progetti inaspettati. Tramite Internet sono entrata in contatto con la mia compagna di banco delle elementari, dolcissimo ricordo, con l’amica delle medie che ancora abita sul lago Maggiore, con la simpatia dell’adolescenza (che ha lasciato un ricordo delicatissimo, e una tesina su Buzzati, utilizzata al diploma di maturità….

Perché mettere, nero su bianco questi ricordi, proprio oggi? Perché volevo dire grazie, ad una persona, “rivista” grazie ad Internet, che mi ha consentito di ricominciare… con tutti gli strumenti… a scrivere su questo blog. Un blog che mi aiuta a scandire meglio il mio tempo.

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 9 gennaio 2015 in amici

 

Tag:

4 risposte a “Internet

  1. ziacris1

    9 gennaio 2015 at 9:22

    internet non si usa solo con le dita, ci vuole testa per usarlo, e questo sta a dimostrare quanto sia intelligente la persona che ne fa uso, internet non è il demonio, occorre solamente un po’ di sale in zucca.
    hai dimeticato il telo di plastica con i colori che veniva messo davatni allo schermo del bianco/nero per dare l’illusione del colore.
    hai dimeticato che per noi la Tv dei ragazzi cominciava alle 5 di pomeriggio, e che, durante i tre giorni precedenti la pasqua, trasmettevano solamente musica classica e prose teatrali tipo “Anna dei mircacoli”….

    Mi piace

     
  2. timenn

    9 gennaio 2015 at 16:32

    Cristina, il mio era un veloce sguardo al passato per ricordare da dove veniamo e bearci delle comodità che ora abbiamo… come la possibilità di scrivere questo commento :-)… Ce ne sarebbero tante di cose da ricordare… citavi la TV dei ragazzi… a casa mia segnava il momento in cui si poteva interrompere di fare i compiti per mangiare la merenda 🙂

    Mi piace

     
  3. piccolavale

    13 gennaio 2015 at 15:59

    Bentornata! Io non ricordo la prima tv in bianco e nero (a casa mia c’è sempre stata da che ricordo io) ma non credo che dimenticherò mai la nostra prima a colori…Mentre il tecnico la sistemava c’era l’ape maia…che dolci ricordi…

    Liked by 1 persona

     
  4. timenn

    13 gennaio 2015 at 19:26

    Piccola Vale, bello rivederti… mi mancava tanto il blog. Io ricordo (per età) il bianco e nero e l’emozione di “averla” in casa. Un abbraccio

    Mi piace

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: